L’importanza della trasformazione digitale

Nei nostri articoli sottolineamo spesso l’importanza della trasformazione digitale all’interno delle aziende. La digitalizzazione ha portato conseguenze di grande impatto sull’organizzazione aziendale e sulle attività di business: più rapidità, maggiore interfunzionalità e decisioni sempre più prese sulla base dei dati raccoliti. Si è passati, infatti, da una gestione per documenti a una gestione per flusso di dati.

L’introduzione della fatturazione elettronica anche tra privati determinerà un profondo cambiamento.

Fatturazione elettronica: facilitatore della digitalizzazione

Dal 1° Gennaio 2019 entra in vigore l’obbligatorietà della fatturazione elettronica tra privati. Questo rappresenta una svolta decisiva verso la digitalizzazione della contabilità, che, grazie a un nuovo processo, verrà semplificata.

La fatturazione elettronica cambia radicalmente il modo in cui si compilano, inviano, ricevono e conservano le fatture.

Prima il fornitore compilava le fatture a mano, oppure tramite editor testuali o fogli di calcolo come word/excel o meglio usando software di fatturazione e gestionali più o meno avanzati. Una volta compilata, spediva la fattura via posta o e-mail al cliente, che  aveva l’obbligo di conservare in formato cartaceo il documento ricevuto per almeno 10 anni.

La nuova legge ha definito l’inserimento di 2 nuovi attori:

  1. Sistema di Interscambio (SDI) dell’agenzia delle entrate, che compie un controllo formale e non di merito sul formato elettronico del documento ricevuto e sulla completezza dei dati inseriti
  2. XML, è il nuovo formato per le fatture che rende la versione elettronica avente lo stesso valore giuridico-fiscale della corrispettiva versione cartacea.

Grazie all’introduzione di questi due nuovi attori, il processo di fatturazione si stravolge in questo modo:

  • La fattura viene creata digitalmente in formato XML tramite un software di fatturazione elettronica.
  • Viene firmata digitalmente con firma elettronica qualificata per garantire integrità e autenticità
  • Viene inviata al destinatario tramite il Sistema di Interscambio che, per legge, è il punto di passaggio obbligato per tutte le fatture elettroniche.
  • Dopo i controlli tecnici automatici, il Sistema di Interscambio recapita il documento alla Pubblica Amministrazione o al soggetto privato a cui è indirizzato.
  • La fattura elettronica deve essere conservata per 10 anni sia da chi la emette sia da chi la riceve.

Da ricordare che l’eventuale emissione della fattura in formato cartaceo è da ritenersi inesistente e il documento come non emesso.

3 benefici della e-fattura

L’introduzione dell’obbligatorietà della fatturazione elettronica ha l’obiettivo di ridurre l’evasione fiscale, spronando le imprese a emettere documenti fiscali in formato elettronico interamente tracciabile.

Inoltre, vi sono tre benefici principali:

  1. Risparmio economico rispetto alla gestione cartacea: il Politecnico di Milano ha calcolato i costi di entrambe le fatturazioni, tradizionale ed elettronica. Clicca qui per scoprire il risparmio che si ha con la fatturazione elettronica
  2. Controllo ed efficienza dei processi grazie al ruolo del SDI che permette la certezza della consegna, la notifica di accettazione o rifiuto della fattura
  3. Conservazione solo digitale, non ci sarà più bisogno della copia cartacea perché la fattura elettronica è un documento con validità giuridica e tributaria di 10 anni

Manca poco all’entrata in vigore della fatturazione elettronica tra privati. Se ancora non ti sei informato a riguardo, SEN è in grado di supportarti offrendoti una soluzione completa per la fatturazione elettronica, la fornitura dell’indirizzo PEC e la conservazione sicura dei dati.